Nell’anno che vorrei

Tu sei come sei

Io sono come sono

Senza scusa né perdono

A gennaio vorrei il gelo

Ad aprile che fiorisca il melo

A febbraio un nuovo schezo

E che marzo arrivi terzo

Dicembre sempre in fondo

A giugno un melone tondo

A ottobre un po’ di pioggia

In agosto nemmeno una goccia

A novembre un gran lavorare

Ma a luglio tutti al mare

Maggio e settembre per i nostri desideri

Alcuni davvero seri

Altri solo per far festa

Con il vino che dà alla testa

Nell’anno che vorrei

Non ti fai gli affari miei

Ad aprile ci si riposa

A maggio nessuno si sposa

Febbraio senza carnevale

A dicembre Babbo sta male

Si rimanda tutto a gennaio

Non sarà mica un guaio

A marzo tutti con gli ombrelli

Ad ottobre non migrano gli uccelli

Novembre senza santi e morti

A giugno si dimenticano i torti

A settembre parata militare

Per le 40 candeline da soffiare

Ecco l’anno che vorrei

Che se mi piace come sei

E se ti piace come sono

Ci siamo già fatti un dono

Che può capitare di tutto

Ma mai qualcosa di brutto

Nell’anno che vorrei

Non ci saranno nei

I mesi faranno come gli pare

Decidono loro da dove cominciare

Nell’anno che sarà

Qualcuno non mi capirà

Questo però poco importa

A me che avrò 40 desideri sulla torta

E tra quelli tu ci sei

Così per come sei

E tra quelli io ci sono

Così come sono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...