Ecco si dice venire alla luce

Ma  dura la strada che ci conduce

Attraverso le fasi della terra

Si è come reduci da una guerra

Partita dall’ uovo e dal girino

Ricetta per fare un bambino

Sta nell’acqua come un pesce

Lo sconquasso è quando  esce

Così  si  apre il bacino

Come una tenda il mattino

I tessuti poi cedevoli

Senza troppi convenevoli

Il dolore è quel  bruciore

Prima del detonatore

Le ossa come mille schegge

Dovrebbero vietarlo per legge

Eppure solo quella è la via

Per realizzare la magia

Più di un urlo viscerale

Dicono allontana il male

Che torna come un’onda

Come nella pesca a notte fonda

Su una barca in mezzo al mare

Ti dondoli che è già un cullare

Un dolore che poi si scorda

Nel momento in cui deborda

Spazzato via da un solo  pianto

Eterno puro nuovo incanto

È una pesca che dà vita

Solo quando è finita

È la pesca all’incontrario

Di un amore straordinario

Sempre uguale sempre nuovo

A partire da quell’uovo

In mille modi si può dire

Ma solo una mamma può capire.

 

Benvenuta Angelica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...