È lì,  nel centro della stanza

Ecco la valigia della vacanza

Bisogna decidere che fare

Cosa prendere, cosa lasciare:

la fretta resta sul comodino

con la sveglia di buon mattino

resta qui la gonna che stringe

e il sorriso di chi finge

ci portiamo la comodità

il più bel dono di questa età

piego bene il mio caftano

ampio come il palmo della mano

quando vuoi fare una carezza

dai portiamo la leggerezza

lascio qui le mail da smistare

porto via le crema solare

per accarezzarvi la pelle

e proteggervi bimbe belle

lascio i discorsi della sera

cosa è stato e chi c’era

i tuoi parenti e altri guai

facciamo come i marinai

il mare come argomento

prendi un golf, se tira vento

lascio le chiavi dell’ufficio

porto libri come un auspicio

lascio il tempo, quello sprecato

e quanti hanno mistificato

prendo la borsa più elegante

se vorrai essere galante

magari invitarmi a cena

poi a passeggiare sulla rena

e le orme come le parole

vanno via al sorgere del sole

lascio anche ogni fragranza

ma porto via una speranza

che la valigia sia leggera

e la tristezza passeggera

che si torni un po’cambiati

con i sogni abbronzati

e la voglia di far poesia

di sentirsi ancora magia

che si torni per restare

dopo aver lasciato andare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...